i nodi

Imparare ad eseguire un nodo in maniera perfetta è veloce è l’abilità più importante che un pescatore sportivo deve acquisire. Più che essere appese ad un filo, le nostre prede sono letteralmente “appese al nodo”. Infatti il nodo, sicuramente presente nella nostra montatura, costituisce un “punto debole” poiché riduce, anche di una piccola percentuale, il carico di rottura del filo. Eseguire un nodo corretto ci consentirà di avere il maggior carico di rottura possibile ed eviterà di perdere la preda proprio sotto i nostri piedi. Inoltre la velocità di esecuzione sarà fondamentale, perché ci consentirà di fare velocemente in nodo ( cosa fondamentale in gara) senza perdere minuti preziosi in pesca e senza la paura di fare un nodo “debole”. Il segreto? l’esercizio! Bisogna provare e riprovare ( a casa con calma e senza agenti atmosferici come vento, pioggia etc) per diventare padroni del nodo e non avere difficoltà ad eseguirlo in pesca. Tre piccoli consigli: usate sempre gli stessi nodi ( io preferisco quelli semplici come il Palomar), lubrificate sempre il nodo durante la costruzione, e cambiate i nodi ad ogni uscita!