Il barchino

La pesca con il barchino divergente ( chiamato Zatterino o Scannetto in alcun zone d’Italia) è una pesca tradizionale effettuata soprattutto dove ci sono lunghe spiagge senza ostacoli. Per fare questo tipo di pesca è necessario costruire ( o acquistare ) il barchino vero e proprio, strumento fondamentale che consente di portare le nostre esche alla distanza desiderata e di trainarle lungo la costa. Attaccato al barchino ci sarà infatti una lenza madre, sulla quale saranno legati dei terminali provvisti alla fine di un’esca artificiale, generalmente un raglou o un piccolo cucchiaino. L’azione di pesca è molto semplice: camminando il barchino divergente prende lentamente il largo e comincerà a navigare parallelamente alla costa trainando allo stesso tempo le nostre esche. Da parte del pescatore è importante mantenere una velocità di camminata adeguata alle esche utilizzate (generalmente una camminata a media velocità per il raglou e leggermente più veloce per il cucchiaino). Il pescatore dovrà anche capire a quale distanza mandare il barchino per consentire alle esche di lavorare dove è più probabile che ci siano i predatori. Inoltre è importante riuscire a gestire correttamente il barchino, per fargli cambiare direzione quando necessario e per riportarlo a terra quando un pesce è allamato.

LA MONTATURA

Costruire la montatura per pescare con il barchino è semplice, bastano…

LE ESCHE

Quando peschiamo con il barchino possiamo utilizzare diverse tipologie di esche….